Riccione, 01-06 aprile 2016

Spettacolare prestazione della Triestina Nuoto ai Criteria Nazionali, ovvero ai Campionati Italiani Indoor, svoltisi a Riccione: Davide Galimberti vice-campione italiano nei 1500 stile libero cadetti, Alessia Capitanio bronzo nei 200 rana cadette e Gaia Capitanio bronzo negli 800 stile libero cadette.

Davide Galimberti, da prova di aver raggiunto una maturità atletica e mentale notevole riuscendo a centrare l’argento nei 1500 stile libero. Partito dalla seconda serie e quindi consapevole di dover condurre una gara contro il cronometro per poter competere con gli atleti della prima serie, imposta una gara su ritmi alti ma sostenibili siglando 1’59.80 ai 200, 4’02.25 ai 400, 8.06.30 agli 800 e poi mantenendo un ritmo di 1’01 ogni 100 metri chiudendo l’ultimo cento in un 58.96 che gli è valso un totale di 15’12.25 ovvero un doppio nuovo record regionale assoluto e cadetti sia nei 1500 che nel passaggio degli 800. Nella successiva prima serie lo supera solo Andrea Manzi del Circolo Canottieri Napoli mentre il titolato Alessio Occhipinti del Circolo Canottieri Aniene si deve accontentare del terzo gradino del podio. Questa performance di Davide Galimberti era in qualche modo attesa visto che nei giorni precedenti aveva già denotato un ottimo livello di forma giungendo prima nono nei 400 stile libero in 4’51.98 migliorando il suo personale di oltre 3” e poi settimo nei 400 misti in un notevole 4’18.54 in cui aveva limato il suo personale di oltre 5”.

Sugli scudi anche le altre due punte della squadra agonistica rossoalabardata. Alessia Capitanio è stata autrice di un ottimo campionato in cui prima ha conquistato il bronzo nei 200 rana cadette in 2’31.50 (1’13.41 ai 100) dietro Giulia Verona del Team Nuoto Lombardia e Alessia Farraguti della Swim Pro SS9 e poi e’ stata autrice di una notevole performance nei 400 misti che ha chiuso al 4° posto ma con il crono importante di 4’42.40, con frazioni a rana in 1’18.58 e a stile libero in 1’04.58, che rappresenta il nuovo record regionale assoluto e cadette sulla scia di Ilaria Cusinato del Team Veneto e Martina Rosa del Tiro a Volo Nuoto ed infine quinta negli 800 stile libero con il suo personale di 8’42.65. Gaia Capitanio ha sfoderato il meglio di se negli 800 stile libero dove ha conquistato il bronzo con il suo personale di 8’41.38, con passaggio ai 200 in 2’08.53 e ai 400 in 4’19.69, dietro la nazionale romana Simona Quadarella del Circolo Canottieri Aniene; Gaia poi e’ giunta 10a nei 400 misti in 4’53.15, 14a nei 400 stile libero in 4’18.06 e 36a nei 200 stile libero in 2’06.41.

Il cadetto veneto Giovanni Coan, neo tesserato rosso-alabardato da questa stagione, ha impressionato con un quinto posto nei 200 farfalla di 1’58.95 e con il settimo posto nei 200 misti chiusi in 2’01.40 ambedue con il suo personale e completando poi la sua partecipazione con un 12o posto nei 400 misti in 4’21.58, e due 17e posizioni nei 400 stile libero in 3’54.81 e nei 1500 stil libero in 15’59.56.

La matricola Roberta Antonione, si e’ confermata sui suoi crono migliori chiudendo 23a nei 200 dorso in 2’22.38 e 24a nei 200 stile libero in 2’08.08; Giulia Fonda e’ 36a nei 100 e 200 stile libero in 1’00.87 e in 2’09.36; la staffetta 4×200 stile femmine (Antonione Battiston Pelà Fonda) giunge 29a con il tempo 8.59.32 e la staffetta 4×100 stile femmine (Antonione Battiston Pelà Fonda) e’ 42a con il tempo 4.10.70.

Grande soddisfazione dello staff tecnico con Frida Cottic che ha accompagnato gli atleti giornalmente fino a questo importante risultato sotto la supervisione costante dell’Head Coach Fulvio Zetto che cosi’ commenta: “E’ dalla fine degli anni ’90 che la Triestina Nuoto non riusciva a centrare il podio ai campionati italiani con ben tre atleti, questo e’ un segnale importante che il lavoro che stiamo facendo pazientemente sta portando i suoi frutti”. Una menzione particolare va anche all’importante contributo dato dal tecnico friulano Alberto Toneatto che da quest’anno collabora con i tecnici della 1a squadra alabardata.

Giorgia, Gaia, Giulia, Roberta e Alessia