Nella tappa italiana, svoltasi a Lignano, delle World Series del nuoto paralimpico la ventenne della Triestina Nuoto, durante la due giorni esce alla distanza e colora la sua domenica con un nuovo record italiano sui 100 farfalla

Se ce ne fosse stato bisogno, Giorgia Marchi, punta di diamante del settore di nuoto paralimpico dell’USTN, in questo weekend ha dato un’ulteriore testimonianza del proprio talento e soprattutto della sua grinta e voglia di migliorare sempre più.

Nella tappa delle World Series di nuoto paralimpico, svoltasi alla piscina (50m) del Villaggio Bella Italia di Lignano, la ventenne, allenata da Nicoletta Giannetti e appartenente alla categoria S14, ha vissuto un crescendo di prestazioni, che l’ha portata a realizzare sui 100 farfalla, la sua ultima fatica, il nuovo record italiano assoluto con il crono di 1’18”09.
Questa prestazione le ha permesso di agguantare la nona posizione nella classifica complessiva.
Nelle gare precedenti, al sabato, la Marchi aveva colto il bronzo sui 200 stile libero, domati con il nuovo primato personale di 2’32”53, e nei 100 rana aveva chiuso all’ottavo posto in 1’26”73.

Infine sui 100 dorso e 200 misti la nuotatrice della Triestina Nuoto ha raggiunto rispettivamente la decima piazza in 1’19”81 e la nona posizione con il tempo di 2’48”52.

Venivamo da cinque giorni di raduno con la nazionale paralimpica dove Giorgia ha svolto significativi carichi di lavoro. Forse ha pagato la fatica nella prima giornata ma poi è riuscita ad uscire alla distanza e a concludere con il gran risultato del record italiano, in un contesto di alto livello internazionale. Sono certo che la strada intrapresa sia quella giusta e che gli allenamenti dell’ultima settimana daranno presto i frutti sperati”, il commento della Giannetti.