Da questa settimana tutta la squadra biancorossa è tornata a faticare alla Bianchi

Da lunedì 14 settembre tutti gli effettivi dell’Ustn (nuoto-nuoto paralimpico-tuffi-nuoto sincronizzato) sono tornati ad allenarsi quotidianamente alla piscina Bianchi. Il team paralimpico aveva anticipato tutti, rientrando in vasca già il 24 agosto. “Abbiamo fatto solamente due settimane di pausa estiva, poi siamo tornati in acqua. Ho ritrovato un gruppo entusiasta e desideroso di migliorarsi”, spiega la responsabile del settore Nicoletta Giannetti che aggiunge come:”i componenti del team sono rimasti quelli dell’anno scorso, dunque la squadra è stata confermata e con loro stiamo effettuando una preparazione a lungo termine, incentrata molto anche sulle analisi video”.

Dal 31 agosto all’11 settembre invece, le squadre di nuoto-tuffi-nuoto sincronizzato, hanno svolto allenamenti a secco, sotto l’attenta guida del preparatore atletico Fabrizio Mezzetti, negli spazi di Via Pagano 7 concessi dall’Asd Cral Trieste Trasporti. “Da quando gestiamo questa struttura, di proprietà della Parrocchia di Santa Maria Maddalena, abbiamo sempre coltivato fruttuose collaborazione con team di calcio, basket, pallamano e realtà che lavorano nel sociale. Su questa scia di rapporti si è aggiunto quello con l’Ustn che necessitava di spazi all’aria aperta per far allenare divertendosi i propri ragazzi”, le parole del presidente dell’Asd Cral Trieste Trasporti Guido Di Giorgio.

Per il settore nuoto erano presenti in 69 tra Esordienti e Prima Squadra con il tecnico Raffaele Piccinonno che ha svolto il ruolo di supervisore: “Dopo una prima settimana tranquilla, nella seconda abbiamo insistito su lavori di forza e agilità, propedeutici alla tecnica di nuotata, lavorando parallelamente sulla mentalità dei ragazzi, insistendo sul concetto che per raggiungere traguardi ambiziosi bisogna voler far fatica e impegnarsi a fondo”.

Per quanto riguarda i tuffi, erano presenti in 28 (dagli Esordienti C3 agli assoluti) che si sono mostrati molto motivati come sottolinea Tunde Mosena, uno dei tecnici: “C’era tanta voglia di tornare ad allenarsi assieme. Gli anni scorsi organizzavamo un collegiale a Monfalcone ma quest’anno per le restrizioni post covid non era possibile così abbiamo provato a svolgere una preparazione giornaliera di due ore ed è andato tutto bene”.

Sono tornate a faticare anche le sincronette (un team composto da 26 atlete) con in testa un obiettivo ben preciso come sottolineato dal tecnico Astrid Cioccolanti: “Vogliamo continuare sul percorso positivo della scorsa stagione e consolidarci soprattutto da un punto di vista tecnico”.

Sul tema sicurezza, elemento fondamentale in questa ripartenza, è stata prezioso il ruolo svolto dalla Farmacia all’Università che ha fornito tutto il materiale di prevenzione e di sicurezza individuale, utilizzati nelle due settimane passate dall’Ustn nelle strutture del Cral Trieste Trasporti.

UFFICIO STAMPA USTN

email: ufficiostampa@ustn.me