NOEMI BATKI, PORTACOLORI DELL’ESERCITO E DELL’USTN, CHIUDE AL TERZO POSTO DALLA PIATTAFORMA RIMANENDO IN CASA USTN DAL METRO SI FERMA IN SEMIFINALE LA CORSA DI ALISSA CLARI E LUCIA ZEBOCHIN

Una giornata di rodaggio in vista dell’appuntamento tricolore di inizio marzo e soprattutto delle Olimpiadi di Tokyo 2021. Si può sintetizzare così l’avventura di Noemi Batki al Trofeo Tokyo 2021, che ha visto quest’oggi svolgersi la seconda giornata di gare alla piscina Bianchi. L’atleta, classe 1987 e portacolori del Gruppo Sportivo dell’Esercito e dell’USTN, ha chiuso sul terzo gradino del podio la gara dalla “sua” piattaforma con il punteggio di 236.80 alle spalle della vincitrice Maria Biginelli (Gs Fiamme Oro, 307.65) e di Sarah Jodoin Di Maria (Marina Militare Cs Nuoto), medaglia d’argento con 276.00 punti. La Batki, che per la prima volta quest’anno si è misurata con la propria serie di tuffi completa, nelle eliminatorie aveva chiuso sempre in terza piazza con un punteggio di 229.80.

Nel trampolino da 1 m si è fermata invece in semifinale la corsa del duo, classe 2003, composto da Alissa Clari e Lucia Zebochin. Entrambe le ragazze hanno dimostrato carisma e grinta per provare ad entrare tra le magnifiche otto dell’atto conclusivo ma i punteggi di 166.90 di Clari e di 166.65 di Zebochin non sono bastati. La gara è stata vinta da Elena Bertocchi (Cs Esercito) che con 243.85 punti ha soffiato per pochi decimi il bis, dopo il successo di ieri dai 3m, a Chiara Pellacani (Fiamme Gialle), fermatasi a 243.30.

Domani (domenica 7 febbraio) si concluderà la Coppa Tokyo 2021 con le gare sincro ma già prima di salutare Trieste e la piscina Bianchi il direttore tecnico della nazionale italiana Oscar Bertone ha voluto fare un plauso alle federazioni e istituzioni del Fvg e del Comune di Trieste “capaci di organizzare un evento a regola d’arte e dimostratesi ancora una volta sempre disponibili e pronte ad ospitare le gare nazionali in un anno molto difficile e dove molti impianti sono ancora chiusi”.